venerdì 19 gennaio 2018

STORIA I – 12 La rinascita dell'anno 1000


Con l'anno 1000 si esce dall'Alto Medioevo e iniziano profondi mutamenti nella vita della popolazione medioevale.

Per quanto riguarda le campagne guarda con attenzione il seguente video:
Per quanto riguarda le città:
Per quanto riguarda la vita intellettuale:



LAVORO IN CLASSE

Verrete divisi nei seguenti gruppi:

CONTADINO (pag da 179 -181 +video1)

COMMERCIANTE (pag da 186 a 188 + video2)

BANCHIERE (pag 190 e 191, leggere da pag. 186 a 188 + video2)

LO STUDIOSO (pag 192 e 193 + video3)

IL PELLEGRINO (pag 189 + leggere le pagine precedenti + video4)

LA DONNA (pag 196 e 197 + video3)

Ogni gruppo deve descrivere tramite una presentazione power point una giornata del proprio personaggio avendo cura di descrivere:

– Il suo aspetto e il suo abbigliamento
– Dove vive
– Di cosa si occupa
– Quali sono le sue preoccupazioni
– Come è cambiata la sua vita per questa categoria sociale rispetto all'Alto Medioevo

I testi devono essere in terza persona.

Per la realizzazione del prodotto guardate con attenzione anche la tabella di valutazione. Capirete così cosa dovrete inserire obbligatoriamente.
Questa volta la valutazione sarà basata principalmente sul lavoro comune, solo due punti verranno assegnati in base alla spiegazione del lavoro.

CHECKLIST
PUNTI
1Avete presentato il vostro personaggio?

2L’abbigliamento è coerente con il personaggio e l’epoca?

3Avete dedicato almeno una didascalia all'abbigliamento?

4Avete completato il power point trattando tutti i temi in oggetto?

5Avete utilizzato le fonti proposte in modo critico?

6Avete descritto il luogo in cui il personaggio vive?

7Avete descritto la sua occupazione?

8La descrizione dell’occupazione del personaggio è coerente con il suo status sociale e con l’epoca?

9Avete descritto le sue problematiche?

10Avete evidenziato le differenze rispetto a chi viveva nell'Alto Medioevo?

11I testi sono in terza persona?

12I testi sono scritti in modo corretto?

13Avete inserito delle immagini in modo coerente?

14Il power point risulta piacevole da vedere e di facile lettura?

15Avete rielaborato in modo creativo il materiale?

16Il gruppo ha saputo lavorare in armonia, evitando i litigi?

17Hai saputo spiegare la tua parte di lavoro in modo chiaro?

18Hai saputo usare in modo corretto i termini tecnici?

19Hai saputo spiegare i contenuti in modo esaustivo?

20Hai risposto correttamente alle domane di compagni e insegnante?


mercoledì 17 gennaio 2018

LETTERATURA I – 6 il duello tra Ettore e Achille

Guardiamo due versioni cinematografiche del duello tra Ettore e Achille e poi leggiamo il testo originale. Iniziate a osservare le differenze tra le due versioni e poi tra i film e il testo


venerdì 12 gennaio 2018

STORIA I – 11 l'incastellamento nel Cusio

Guarda con attenzione il video relativo all'incastellamento in Val Policella

E poi il video sul castello medioevale

Anche nel nostro territorio vi è stato il fenomeno dell'incastellamento. Anzi, tutti i borghi del Cusio hanno traccia del loro passato medioevale. Alcuni castelli, come quello di Buccione sono ancora oggi, almeno in parte, ben conservati, altri, come quello dell'isola di San Giulio sono stati distrutti, altri ancora, come la torre di Pella, inseriti nel moderno tessuto urbano.
Ecco la pianta del castello di Buccione e un disegno castello di San Giulio

Castello di Buccione
Castello di San Giulio
Per compito 
Oltre a leggere le pagine del libro sull'incastellamento, cercate informazione sugli edifici medioevali del posto in cui abitate. Potete cercare informazioni in rete, in biblioteca e/o fotografare gli edifici di origine medioevale ancora presenti.



giovedì 11 gennaio 2018

STORIA I – 10 arrivano i vichinghi


I ragazzi della IC e della IB di San Maurizio si sono cimentati nella costruzione di un plastico didattico raffigurante la flotta vichinga, arricchito da didascalie sulla storia e le conquiste vichinghe.
Aggiungi didascalia
Ogni alunno ha costruito e decorato la propria nave vichinga, studiandone quindi le caratteristiche e ragionando sull'importanza di queste navi nell'espansione vichinga. Ognuno si è poi occupato di costruire una didascalia che spiegasse una tappa delle conquiste o un momento della storia vichinga.

Qualcuno ha approfondito ben oltre il libro di testo, ecco ad esempio la spiegazione della nascita del simbolo del Bluetooth, unione tra una runa vichinga e la lettera B. Lo stesso nome Bluetooth è stato dato a questa tecnologia dai suoi creatori in onore di un sovrano vichingo.
I plastici sono stati poi esposti a scuola come supporti didattici a disposizione di tutti

venerdì 22 dicembre 2017

STORIA I – Storia 9b, intervista a Carlo magno


INTERVISTA  A CARLO MAGNO.
Buongiorno a tutti , oggi ci troviamo nella corte di Carlo Magno e lo intervisteremo. Salve Carlo Magno,volevamo intervistarlo:
Come e quando è diventato il re dei Franchi ?
Sono diventato re a soli 20 anni, era il 771 quando mio padre morì e così dovette dividere le terre in 2 parti, tre me e mio fratello  Carlo Manno.
Quando divenni incoronato ?
Fui incoronato la notte di Natale da Papa  Leone  terzo nel 800 d.C. La mia corona di re dei franchi e dei longobardi era già da tempo la famosa Corona ferrea.
E’ importante per lei la fede in Cristo ?
Certo, le mie guerre sono state fatte soprattutto per il cristianesimo, cercai di diffonderlo in tutte  le terre conquistate. Infatti abbiamo costruito il sacro romano impero. Sacro perché è basato sulla religione cristiana, romano perché si ri fa alla grandezza dell’impero romano e impero perché comprende più popoli diversi.
Qual  è il rapporto fra lei e i Sassoni ?
Sono una minaccia molto urgente per me, abbiamo rapporti bellicosi, ma non mi arrendo mai e cercherò di convertirli al cristianesimo.
Dove si trova la capitale del sacro romano impero ?
Si trova ad Aquisgrana per controllare meglio il territorio e facilitare gli spostamenti  dell’ imperatore. Aquisgrana è un territorio tedesco, ma vicino alla Francia, qui risiedono i  principali funzionari dell’ impero carolingio: il conte palatino, il tesoriere e il cancelliere .
Quando e perché lei si è scontrato con i Longobardi  Italia ?
Mi sono scontrato con i Longobardi in Italia nel 774 d. C.,  per soccorrere Papa Adriano contro Desiderio, l'ho fatto per difendere il papato.
Come è strutturata la cavalleria Franca ?
Noi inventammo la staffa, per fare stare più stabile il cavaliere sul cavallo. Il cavallo possiede dei ferri sotto gli zoccoli, il cavaliere  possiede una spada, lo scudo, l’elmo, la lancia, la cotta e la staffa . 
Secondo lei è importante avere una vita amorosa ?
Si, infatti ho avuto 5 mogli e 14 figli.
Che cos’ è la minuscola carolina  ?
E’ una scrittura piccola caratterizzata da lettere regolari, è relativamente facile da leggere. La usammo nella produzione di libri.
Che cos’ è  la scuola palatina ?
Ha il compito di trasmettere e insegnare la cultura per ammaestrare i fedeli. La fondai per consiglio  di Alcuino  e ebbe sede nel palazzo imperiale  ad Aquisgrana. E’ la scuola dei futuri ministri. 

Grazie Carlo Magno , per il suo tempo donato per noi. 
Arrivederci e alla prossima intervista ! 
Mia R. e Lorenzo V.

mercoledì 13 dicembre 2017

LETTERATURA I – 5 il proemio dell'Iliade

Ecco come doveva suonare l'inizio dell'Iliade.
Nel video le ragazze di un liceo classico lo cantano in greco antico

Ecco invece un'introduzione in italiano

martedì 5 dicembre 2017

STORIA I – 8b un contadino medioevale – lavoro dei ragazzi

Non tutte le didascalie sono in un italiano perfetto, ma è comunque un bel viaggio nella vita di un contadino medioevale.